slip rings made by LTN for machines for the production of plastic fabric

Macchina per la produzione di tessuti sintetici

Macchina per la produzione di tessuti sintetici

I bigbag sono dei grossi sacchi in tessuto sintetico che servono per il trasporto di materiali sfusi. Hanno capacità fino a 1.300 litri e devono quindi essere molto stabili. Il leader tecnologico tra le macchine che producono questi sacconi ha scelto i collettori rotanti di LTN.

DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELLA CANDIDATURA

Descrizione del problema:

Nella produzione di bigbag di varie dimensioni i clienti finali puntano a usare fili sintetici di propria produzione. Durante la preparazione del processo produttivo i fili vengono avvolti su rulli di rinvio riscaldati e vengono allungati. Per l'alimentazione elettrica del riscaldamento nei rulli si fa affidamento ai collettori rotanti di LTN. Questi slip ring devono lavorare a regimi molto alti, causando un’usura molto forte e rapida, in particolare delle spazzole di contatto. I sistemi a collettore così fortemente sollecitati presentano il problema di garantire un contatto elettrico affidabile a lungo termine, perché i contatti striscianti causano sempre un'abrasione meccanica e un'usura. È quindi necessaria una soluzione il più possibile priva di manutenzione. Inoltre il cliente chiede di poter monitorare la durata delle spazzole per ridurre al minimo i fermi della macchina. L'altra esigenza è una configurazione che agevoli la manutenzione, perché il cliente desidera poter sostituire in autonomia le spazzole usurate.

Descrizione della soluzione:

LTN ha risolto il problema introducendo diverse modifiche. La forte usura è stata ridotta impiegando un materiale per le spazzole ottimizzato appunto in questo senso. I componenti soggetti a usura sono stati montati insieme al loro supporto sotto forma di modulo completo e al momento della manutenzione possono essere sostituiti dal cliente senza difficoltà. Si può invece continuare a usare tutte le parti restanti e più costose del collettore (rotore, housing, cuscinetti, connessioni elettriche, riducendo decisamente i costi di sostituzione.

Più difficile da realizzare è stata la richiesta di monitoraggio dell'usura. Ma per questi casi LTN propone il sistema integrato chiamato DWD (Direct Wear Detection), un metodo brevettato per il monitoraggio diretto dell'usura. Questo sistema, tramite l'usura meccanica, riconosce le condizioni del collettore e avvisa tempestivamente prima che si arrivi al fermo: ciò che si dice "manutenzione preventiva". Al raggiungimento di un certo limite di usura ogni singola spazzola, indipendentemente dalle altre, tramite un contatto a potenziale zero genera un impulso elettrico su un circuito di monitoraggio separato. Il monitoraggio diretto dell'usura di LTN per collettori rotanti per la trasmissione di carichi è modulare e consente l'impiego in un ampia gamma di applicazioni, con molte dimensioni diverse disponibili.

SETTORI INDUSTRIALI

contact-products-resolvers-encapsulated-design-small
Alla scelta del prodotto

Offriamo prodotti compatibili per questa applicazione

contact-engineering
Vai a ingegneria

Sviluppiamo nuove soluzioni su misura per le applicazioni di questo settore